Cosa fare in Sardegna per divertire i bambini

Vacanze in Sardegna con i più piccoli

Organizzare una vacanza con i bambini non è semplice in quanto bisogna scegliere con attenzione la destinazione, selezionare con cura il posto dove alloggiare e pianificare bene tutto l’itinerario del viaggio, senza dimenticare di inserire delle “tappe” anche per i piccoli viaggiatori.

Riuscire a trovare una meta che metta tutti d’accordo non è sempre facile e in questo senso la Sardegna rappresenta la soluzione ideale grazie alla sua estrema varietà e alla sua ricchezza naturalistica e storica.

Organizzare le vacanze in Sardegna con i bambini non è complicato in quanto l’isola offre numerosi luoghi che si adattano anche alle esigenze dei più piccoli sia per quanto riguarda l’accessibilità del mare e delle spiagge di sabbia sia per quanto concerne le opportunità di divertimento e svago.

Il tutto senza contare che la Sardegna è una meta facilmente raggiungibile dalle principali città italiane grazie ai collegamenti offerti dai traghetti MOBY e Tirrenia che consentono di arrivare nelle località più importanti dell’isola come Olbia, Arbatax, Porto Torres e Cagliari.  

Quali sono le zone che meglio si adattano a una vacanza con i bambini? Quali le attrazioni della Sardegna che è possibile visitare anche con i più piccoli?

La guida alle zone ed attrazioni in Sardegna per regalare una vacanza indimenticabile ai più piccoli

Perfetta per una vacanza tra amici, ideale per un tour di coppia on the road, la Sardegna è anche a misura di bambino grazie alla sua natura incontaminata, al suo mare cristallino, alla qualità dei suoi servizi e alla vasta disponibilità di strutture attrezzate per accogliere anche i piccoli viaggiatori.

Per chi sta organizzando un viaggio in Sardegna con i bambini il primo consiglio è certamente quello di scegliere con attenzione le zone da visitare, preferendo le aree meno “selvagge”, le spiagge più facilmente accessibili e le località fornite di maggiori servizi.

Per godere appieno delle bellezze dell’isola e poterne esplorare aree diverse è poi consigliato partire con l’auto così da avere la comodità di spostarsi in totale autonomia senza preoccuparsi di bagagli, giochi e passeggini!

Per quanto concerne i luoghi che è possibile visitare con i bambini, non mancano, innanzitutto, le spiagge a loro più adatte sia per la qualità dell’ambiente che per la presenza di servizi.

Tra le spiagge della Sardegna più adatte ai bambini ci sono quella del Poetto, ideale per la sua vicinanza al centro di Cagliari e per la presenza di stabilimenti balneari, quella di Ampurias a Castelsardo, perfetta per i suoi bassi fondali o, ancora, quella de La Cinta a San Teodoro con sabbia finissima, ben attrezzata per le famiglie, solo per citarne alcune.

Oltre alle spiagge, la Sardegna è perfetta per i bambini anche perché ricca di attrazioni a loro dedicate.

Vediamo quali sono quelle da non perdere se state organizzando un viaggio in Sardegna con i bambini.

Spiaggia La Cinta a San Teodoro

Visitare il Parco Paleontologico Dinosardo a Oristano

Una delle prime attrazioni della Sardegna per i bambini si trova a Oristano, precisamente in località San Quirico a soli 8 chilometri dal centro città.

Si tratta del Parco Paleontologico Dinosardo, un bellissimo parco inaugurato nel 2014 che si estende per circa 5.000 mq, dove è possibile ripercorrere la storia dell’umanità compiendo un vero e proprio viaggio nel tempo. Il parco, infatti, ospita una serie di riproduzioni, dai fossili ai dinosauri, che conducono tutti i visitatori, anche grazie all’ausilio di una guida esperta, in un magico percorso nel tempo lungo 4 miliardi di storia.

Dinosardo è quindi un parco ludico ed educativo dove grazie alle belle riproduzioni di fossili, dinosauri, piante e animali estinti introduce i bambini al magico mondo della paleontologia, facendogli conoscere grazie al gioco e al divertimento l’origine e l’evoluzione della vita sulla terra.

Aquadream, per una giornata all’insegna del divertimento

A soli 35 chilometri da Olbia, proprio nel cuore della Costa Smeralda si trova un altro luogo che di certo conquista non solo i bambini ma anche gli adulti.

Si tratta di Aquadream, parco giochi dell’acqua della Costa Smeralda inaugurato nel 1987 a Baja Sardinia e divenuto in breve tempo un vero e proprio punto di riferimento per chi vuole trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e del relax.

Adatto ad adulti e bambini, Aquadream offre infatti una serie di attrazioni in grado di soddisfare ogni aspettativa; i bambini più piccoli possono divertirsi nella piscina “King Kong” tra scivoli e scalette mentre quelli più grandicelli possono provare la “Laguna per bambini” dove sono presenti anche due piccole vasche idromassaggio.

Tanto divertimento in acqua ma non solo, visto che il parco è dotato di un mini-golf e di una serie di tappeti elastici dove i vostri bambini possono divertirsi e trascorrere qualche ore di svago. Acqua, giochi e un panorama incantevole cosa c’è di meglio per trascorrere una giornata di puro divertimento?

Gregoland, il parco divertimento gratuito di Marina di Porto Cervo

Se vi trovate in Costa Smeralda un’altra tappa imperdibile delle vostre vacanze in Sardegna con i bambini è Gregoland, un parco giochi 5 stelle gratuito di circa 11mila metri quadrati situato ad appena 30 chilometri da Olbia.  

Immerso nella natura mediterranea e caratterizzato da una vista panoramica su Porto Cervo, il parco è liberamente accessibile e tra incantevoli sentieri e giostre per bambini di ogni età consente di trascorrere una giornata all’insegna del divertimento all’area aperta. Tante le attrazioni che divertiranno i vostri bambini come l’enorme nave-gioco, gli scivoli, l’arrampicata gigante, gli jumpers, le altalene, i castelli in legno, insomma tutto quello che serve per far giocare i vostri bambini in tutta sicurezza.

Sport e svago al Parco avventura Le Ragnatele di Alghero

Il divertimento per grandi e piccini è assicurato al Parco Avventura Le Ragnatele di Alghero, un magnifico parco di circa 38mila metri quadrati situato a circa due ore d’auto da Olbia. Svago ed emozioni sono garantiti sia per i grandi che per i bambini grazie ai numerosi percorsi acrobatici tra alberi secolari, studiati per far vivere delle emozioni autentiche in tutta sicurezza.

Realizzati a varie altezze e divisi per livelli di difficoltà, i percorsi consentono di spostarsi da una cima di un albero all’altra tramite piattaforme, ponti tibetani, scale e teleferiche su carrucole mettendo alla prova le proprie capacità “acrobatiche” e potendo allo stesso tempo godere delle bellezze di una natura incontaminata.

E dopo tanta attività fisica è possibile gustarsi un ottimo pranzo in compagnia fermandosi nelle aree barbecue o continuare a divertirsi partecipando agli eventi sportivi e musicali organizzati all’interno del parco.

Tra le cose da fare in Sardegna con i bambini non mancate quindi di appuntare una sosta in questo bellissimo parco, dove sport, natura e divertimento si fondono alla perfezione.

 

Da vedere in Sardegna con i bambini: Sardegna in Miniatura

Percorrere tutta la Sardegna in un giorno? È possibile visitando Sardegna in Miniatura, un bellissimo parco di circa 50mila mq situato a Tuili e immerso nella macchia mediterranea. Aperto nel 1999, Sardegna in Miniatura è un parco che coniuga alla perfezione il divertimento con l’apprendimento, offrendo a tutti i suoi visitatori tantissime attività ludiche ed educative.

È possibile ammirare i monumenti più rappresentativi della Sardegna grazie alle stupende riproduzioni in scala, conoscere la civiltà nuragica visitando l’apposito padiglione dove sono ricostruite fedelmente le abitazioni di questo antichissimo popolo, oppure si può tornare ancora più indietro nel tempo avventurandosi nel parco dedicato ai dinosauri.

Sardegna in Miniatura offre molto di più; il percorso botanico dove tutti i visitatori possono conoscere e ammirare le piante più belle della macchia mediterranea, la magnifica cupola trasparente dove è invece riprodotto un ambiente tropicale, il Planetario e il Museo dell’Astronomia dove si possono conoscere i misteri dell’universo e visitare la mostra permanente “Darwin - L’Avventura dell’Evoluzione” e per finire un parco giochi, una bellissima torre panoramica e un colorato trenino che attraversa tutto il parco.

Parco delle Emozioni, il primo parco Junior della Sardegna

Altra tappa imperdibile per una vacanza in Sardegna con i bambini davvero indimenticabile è il Parco delle Emozioni di Cagliari. Completamente pensato per i bambini, il Parco delle Emozioni è non a caso definito come il primo parco Junior della Sardegna. Situato nel magnifico scenario del Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline, il parco ha come “missione” quella di educare alla sostenibilità e alla salvaguardia ambientale attraverso il gioco. Nel Parco delle Emozioni, i piccoli visitatori non avranno certamente tempo per annoiarsi tra percorsi acrobatici, pareti per arrampicata, labirinti e laboratori, pensati per far divertire i vostri bambini insegnando allo stesso tempo l’amore e il rispetto per la natura.

Conoscere la Sardegna a bordo dei trenini verdi

Se vi trovate in Sardegna con i bambini allora non potete mancare di fare un’esperienza davvero suggestiva, ovvero quella di visitare una parte dell’isola a bordo dei celebri trenini verdi. Grazie a una rete ferroviaria di circa 600 km questi caratteristici treni attraversano quasi tutta l’isola, tra paesaggi mozzafiato e incontaminati.

È possibile scegliere tra quattro diversi itinerari; quello tra Tempio e Palau, lungo circa 49 km, quello tra Macomer e Bosa Marina, quello tra Arbatax e Gairo, in direzione della catena montuosa del Gennargentu e, infine, quello da Mandas a Sorgono che si estende per ben 95 km. Immaginate che cosa significherà per i vostri bambini viaggiare a bordo di questi particolari e storici treni?

Vacanze in Sardegna con bambini: divertimento e relax assicurati

Questo breve excursus sulle cose da fare in Sardegna con i bambini mostra come l’isola sia adatta anche alle vacanze in famiglia e come si possa organizzare un soggiorno da sogno che soddisfi mamma, papà e figli. Per quanto concerne l’organizzazione del viaggio, il primo consiglio è certamente quello di raggiungere l’isola via mare, avendo così l’opportunità di portare con sé il proprio veicolo, indispensabile se si vuole girare la Sardegna in totale autonomia.

Un viaggio in traghetto alla volta dell’isola è, inoltre, anche una bella occasione per regalare ai propri figli l’emozione di viaggiare a bordo di una nave potendo godere della bellezza e del fascino unico del mare. I traghetti MOBY e Tirrenia vi permettono di raggiungere le più importanti città dell’isola come Olbia, Porto Torres, Cagliari e Arbatax e grazie alla possibilità di poter imbarcare l’auto, il camper e ogni altro tipo di veicolo è poi possibile esplorare l’isola in totale autonomia e raggiungere tutti i luoghi consigliati.

Insomma anche se partite con bambini piccoli al seguito la Sardegna è la meta giusta per le vostre vacanze; divertimento e natura incontaminata vi stanno aspettando!

Altri itinerari

Scopri tutti gli articoli della Sardegna

Scopri tutte le partenze

Parti con MOBY