Sardegna in moto da Alghero a Bosa

In moto lungo la Costa dei Grifoni.

Per circa 44 chilometri, percorrendo la panoramica litoranea che collega la città di Alghero a quella di Bosa, si è immersi in uno dei paesaggi più spettacolari dell'isola, rimasto estraneo alla speculazione selvaggia che ha investito le coste mediterranee.

Chiunque sia appassionato di viaggi su due ruote, non può perdere l'occasione di percorrere questa strada. Correndo lungo il mare, disegna curve strette o sinuose per assecondare la conformazione della costa, detta dei Grifoni per la presenza, nell'entroterra e sui promontori rocciosi a picco sul blu cobalto, di una delle due uniche colonie sarde di questa specie. Sotto, ben visibile dalla strada, un susseguirsi di calette e insenature incontaminate: una processione di ambienti costieri, sicuramente tra i più belli del litorale occidentale. La vegetazione, nei tratti meno brulli e rocciosi, è quella tipica della macchia mediterranea, in un trionfo di profumi intensi e aromatici.

Partiti da Alghero, con l'orizzonte delimitato a nord dalla sagoma di Capo Caccia, s'incontrano le prime spiagge, tra cui quella splendida e riparata a nord di Punta La Speranza. La strada procede nel nuorese, sale fino a sfiorare le pendici del Monte Mannu e tocca il promontorio di Capo Marargiu, dove calette solitarie, raggiungibili solo da stretti sentieri o via mare, si aprono tra le imponenti scogliere di tufo vulcanico, dal colore rossastro e bruno. Poco più avanti c'è la Torre Argentina, nel comune di Bosa. Il litorale è intervallato da sabbia e rocce di basalto. Nei pressi della torre si sviluppano piccole calette, chiuse da scogliere e falesie. È un luogo molto apprezzato da chi pratica le immersioni e lo snorkelling.

Meta ambita da tutti i centauri in cerca di forti emozioni, per la sua straordinaria bellezza questo tratto di costa è considerato, non a torto, da molti meritevole di essere inserito nell'elenco delle bellezze considerate dall' UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Foto di Maria Luisa Fercia

Eventi in Sardegna

Da non perdere durante la tua vacanza in Sardegna

  • Ajò a Ippuntare - il vino nuovo di Usini

    Il 13 dicembre ad Usini (SS) si organizza una degustazione itinerante. A bordo del trenino Ajò o tra le stradine del centro si possono gustare i prodotti tipici e il vino nuovo, ben 17 cantine sono coinvolte nel percorso enogastronomico.
    Non mancano inoltre eventi culturali e spettacoli folkloristici.

  • Mercatino degli Artisti e Artigiani a Cagliari

    Il bellissimo mercatino si svolge ogni domenica a partire da metà ottobre fino alla fine dell'anno, sulla terrazza del Bastione di St.Remy. Tutti possono partecipare con solo 10 euro, l'iniziativa è aperta a fotografi, scultori, pittori, creatori di opere dell'ingegno di ogni genere, poeti e scrittori.

  • La notte di capodanno in Sardegna

    Per la notte di San Silvestro in Sardegna si ha l'imbarazzo della scelta. Le città di Cagliari, Olbia, Sassari e Alghero, con il suo Cap d'Any a l'Alguer, organizzano manifestazioni e festeggiamenti. Il paese di Castelsardo offre invece un'alternativa romantica al capodanno cittadino.

  • Il carnevale in Sardegna

    In Sardegna il carnevale comincia il 17 gennaio, Sant Antono Abate, e prosegue fino al mercoledì delle ceneri. Numerosi paesi, come Bosa, Lodè, Marrubiu o Iglesias, organizzano manifestazioni ricche di maschere, di carri allegorici e di piatti tipici come le zeppole o le fave con il lardo.

  • Pasqua in Sardegna

    La Pasqua in Sardegna è un momento d'incontro tra fede, tradizione e folclore poiché la celebrazione della passione e della resurrezione coincidono e si fondono con le antiche feste contadine legate al risveglio della natura primeverile. Particolarmente interessanti sono la processione dei Misteri a castelsardo, il declavament di Alghero, l'incontro fra il Cristo risorto e la Madonnna (s'iscravamentu) di Oliena.

  • Visitare le foreste della Sardegna

    L'Ente Foreste della Regione Sardegna promuove nei mesi di aprile e maggio un programma di visite alle foreste sarde. Durante i fine settimana saranno organizzate visite, escursioni e attività speleologiche. Si oganizzeranno passeggiate per tutti i gusti: da quelle naturalistiche al trecking, alle passeggiate a cavallo.

  • Comune di Silanus: sagra de su ischidu

    Il primo maggio, il comune di Silanus, in provincia di Nuoro, ospita la Sagra di su ischidu: latte fermentato di pecora o di capra, dal tipico sapore acidulo. La manifestazione si svolge nel sito archeologico, tra un nuraghe, 2 tombe dei giganti e un pozzo sacro. Degustazioni e artigianato sono al centro del programma, ma non mancano spettacoli e balli popolari.

  • Sardegna Rally Race

    Tra la fine di maggio e i primi di giugno si svolge la nuova edizione del Rally italiano. Riunisce i migliori specialisti del mondo che affrontano gli spettacolari scenari sardi. Nei 5 giorni il rally toccherà i 4 angoli della Sardegna attraversando i luoghi più belli dell'isola.

Itinerari in Sardegna

Luoghi imperdibili per la tua vacanza in Sardegna