Palau, Santa Teresa di Gallura
e La Maddalena

L'arcipelago della Maddalena.

La natura incontaminata, i fondali meravigliosi, le spiagge di finissima sabbia bianca o rosa, fanno di questo arcipelago un patrimonio naturalistico inestimabile, minacciato proprio dall'enorme richiamo che le sue bellezze esercitano sui turisti di tutto il mondo.

Nel 1996 è stato istituito l'omonimo parco nazionale che dovrebbe evitare i pericoli dell'eccessivo sfruttamento turistico e dell'urbanizzazione selvaggia. Situato lungo la costa nord-orientale della Sardegna, nel braccio di mare che la divide dalla Corsica, conta un totale di 23 isole, tra cui le principali sono La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Spargi, Budelli, Razzoli e Santa Maria. Formate dalla roccia granitica di colore rosa, ingentilita dalla macchia mediterranea, le isole nascondono lungo le coste, racchiuse tra i promontori, splendide spiagge la cui formazione è il prodotto dello sfaldamento del granito. L'azione dell'acqua, del vento e delle escursioni termiche, hanno trasformato e continuano a trasformare le pareti rocciose, dando vita a sculture naturali dalle forme fantastiche, meglio conosciute come " tafoni".

Un breve tragitto in traghetto porta da Palau e Santa Teresa di Gallura a La Maddalena, l'isola maggiore di questo magnifico arcipelago e punto di partenza per qualsiasi escursione nelle altre isole. Il mare trasparente e le spiagge leggendarie sono tra le caratteristiche per le quali migliaia di turisti ogni anno vengono a visitarla con enormi barche a vela e lussuosi yacht. La vita della cittadina si svolge per lo più tra piazza Umberto I e il porticciolo turistico di Cala Gavetta.

Interessante una visita al Museo archeologico navale, creato per ospitare i resti del relitto di una nave romana, rinvenuti nei pressi di Spargi negli anni Cinquanta. 

Lungo le coste di La Maddalena si estendono un gran numero di magnifiche spiagge sabbiose e rocciose, facilmente accessibili grazie a una strada che permette di compiere un agevole periplo dell'isola. Prendendo la panoramica si arriva all' isola Giardinelli, unita alla terraferma da un istmo.

Tornado sulla strada principale e proseguendo verso nord, si giunge in due dei luoghi più suggestivi e celebri dell'isola: la baia sabbiosa dello Spalmatore, situata in una scenografica cornice di rocce granitiche, e di seguito, l'insenatura di Porto Lungo, in parte occupata dall'insediamento residenziale di Porto Massimo.

Proseguendo sul tratto di panoramica che taglia l'estremità settentrionale e volge verso la costa occidentale dell'isola, si arriva all'ampia baia di Stagno Torto, delimitata dalla Punta Abbottaggio e quasi chiusa dalle isole Budelli, Razzoli e Santa Maria.
Il luogo è reso splendido dagli scogli che affiorano tra la sabbia e i massi rocciosi che emergono tra la fitta macchia mediterranea.

Successivamente la strada lascia il litorale e si fa interna, fino ad arrivare al panoramico Forte dei Colmi, da cui si gode un'altra bellissima vista sulle isole minori.

Vedi anche dall'isola di Santo Stefano a Caprera, le isole minori della Maddalena.

Foto di Luigi Bertetti

Eventi in Sardegna

Da non perdere durante la tua vacanza in Sardegna

  • Ajò a Ippuntare - il vino nuovo di Usini

    Il 13 dicembre ad Usini (SS) si organizza una degustazione itinerante. A bordo del trenino Ajò o tra le stradine del centro si possono gustare i prodotti tipici e il vino nuovo, ben 17 cantine sono coinvolte nel percorso enogastronomico.
    Non mancano inoltre eventi culturali e spettacoli folkloristici.

  • Mercatino degli Artisti e Artigiani a Cagliari

    Il bellissimo mercatino si svolge ogni domenica a partire da metà ottobre fino alla fine dell'anno, sulla terrazza del Bastione di St.Remy. Tutti possono partecipare con solo 10 euro, l'iniziativa è aperta a fotografi, scultori, pittori, creatori di opere dell'ingegno di ogni genere, poeti e scrittori.

  • La notte di capodanno in Sardegna

    Per la notte di San Silvestro in Sardegna si ha l'imbarazzo della scelta. Le città di Cagliari, Olbia, Sassari e Alghero, con il suo Cap d'Any a l'Alguer, organizzano manifestazioni e festeggiamenti. Il paese di Castelsardo offre invece un'alternativa romantica al capodanno cittadino.

  • Il carnevale in Sardegna

    In Sardegna il carnevale comincia il 17 gennaio, Sant Antono Abate, e prosegue fino al mercoledì delle ceneri. Numerosi paesi, come Bosa, Lodè, Marrubiu o Iglesias, organizzano manifestazioni ricche di maschere, di carri allegorici e di piatti tipici come le zeppole o le fave con il lardo.

  • Pasqua in Sardegna

    La Pasqua in Sardegna è un momento d'incontro tra fede, tradizione e folclore poiché la celebrazione della passione e della resurrezione coincidono e si fondono con le antiche feste contadine legate al risveglio della natura primeverile. Particolarmente interessanti sono la processione dei Misteri a castelsardo, il declavament di Alghero, l'incontro fra il Cristo risorto e la Madonnna (s'iscravamentu) di Oliena.

  • Visitare le foreste della Sardegna

    L'Ente Foreste della Regione Sardegna promuove nei mesi di aprile e maggio un programma di visite alle foreste sarde. Durante i fine settimana saranno organizzate visite, escursioni e attività speleologiche. Si oganizzeranno passeggiate per tutti i gusti: da quelle naturalistiche al trecking, alle passeggiate a cavallo.

  • Comune di Silanus: sagra de su ischidu

    Il primo maggio, il comune di Silanus, in provincia di Nuoro, ospita la Sagra di su ischidu: latte fermentato di pecora o di capra, dal tipico sapore acidulo. La manifestazione si svolge nel sito archeologico, tra un nuraghe, 2 tombe dei giganti e un pozzo sacro. Degustazioni e artigianato sono al centro del programma, ma non mancano spettacoli e balli popolari.

  • Sardegna Rally Race

    Tra la fine di maggio e i primi di giugno si svolge la nuova edizione del Rally italiano. Riunisce i migliori specialisti del mondo che affrontano gli spettacolari scenari sardi. Nei 5 giorni il rally toccherà i 4 angoli della Sardegna attraversando i luoghi più belli dell'isola.

Itinerari in Sardegna

Luoghi imperdibili per la tua vacanza in Sardegna